Prof. Luigi Chiappetta Crea

Eiaculazione Precoce

L'Eiaculazione Precoce (EP) è una condizione medica, di un disturbo sessuale del maschio, diffuso in oltre il 20% degli italiani adulti, che consiste in uno scarso controllo sull'eiaculazione.

Ciò significa che anche una minima stimolazione sessuale, prima o durante la penetrazione, può portare, velocemente e prima di quando sia veramente desiderato, all'eiaculazione.

L'EP si definisce principalmente in base al momento di comparsa del sintomo:

  • primaria (o"lifelong"): si presenta già dalle prime esperienze di attività sessuale ed è sicuramente la forma clinica più diffusa;
  • secondaria (o"acquired"): si manifesta dopo un periodo di normale attività sessuale in un soggetto che ha sempre riferito un accettabile livello di controllo eiaculatorio; nella maggior parte dei casi è secondaria a patologie e/o a disturbi psicologici/relazionali.

Le principali cause dell'Eiaculazione Precoce, infatti, possono essere di natura organica e psicologica.

Cause organiche Eiaculazione precoce

  • Cause neurobiologiche. Il riflesso eiaculatorio è sotto il controllo del Sistema Nervoso Centrale (SNC), e quindi di importanti neurotrasmettitori come la serotonina, l'adrenalina, l'ossitocina. Quando queste sostanze e le vie nervose lavorano in maniera non corretta, si parla di cause neurobiologiche;
  • Cause endocrine. Disturbi tiroidei;
  • Cause urologiche. Frenulo corto, prostatiti, infiammazioni del pene;
  • Cause neurologiche. Sclerosi multipla, neuropatie periferiche, tumori midollari;
  • Da farmaci o droghe;
  • Associata ad altri disturbi sessuali (es. disfunzione erettile).

Cause psicologiche e psicosociali

  • Prime esperienze sessuali;
  • Rapporti sessuali rari;
  • Scarse tecniche di controllo eiaculatorio;
  • Cause appartenenti alla sfera psicodinamica, ovvero l'insieme di meccanismi e processi psichici che determinano il comportamento e la personalità di un individuo;
  • Ansia da prestazione, per le dimensioni del pene e per altri aspetti esistenziali;
  • Timore di perdere l'erezione.

  Prof. Luigi Chiappetta - Privacy - Informativa utilizzo cookie © Copyright 2010  

  W3G artemedia