Prof. Luigi Chiappetta Crea

Sessualità e obesità

Parlare di disfunzione erettile non è facile. Spesso risulta imbarazzante sia per il medico, che ha qualche difficoltà ad introdurre l'argomento per timore di urtare la suscettibilità della persona che gli sta di fronte, dovendo intromettersi in una delle sue sfere più private, sia per il paziente, che a sua volta si vergogna di rendere partecipe il medico dei suoi fallimenti.

Eppure, alla luce dei più recenti studi, affrontare questo argomento è assolutamente essenziale, anche perché è ormai chiaro che la disfunzione erettile rappresenta spesso uno dei primissimi segnali di tutta una serie di alterazioni a carico dell'apparato cardiovascolare che purtroppo, se ignorate o trascurate, possono anche avere esiti assai gravi.

Quando poi ci si trova di fronte anche ad un problema di eccesso di peso, che già di per sé rappresenta una condizione di potenziale sofferenza a livello cardiovascolare, la necessità di non ignorare questo aspetto della vita di relazione maschile diventa assoluta.

Questo è tanto più vero dal momento che, contrariamente al passato, la moderna farmacologia ha reso disponibili farmaci che non solo possono aiutare a risolvere il problema, ma che con il passare del tempo si stanno rivelando in grado di risultare efficaci anche a livello sistemico, dal momento che migliorano l'afflusso di sangue a tutti gli organi.

Prevenire o curare il sovrappeso e l'obesità ha ripercussioni positive non solo sullo specifico problema sessuale, ma anche sul rischio di incorrere in gravi malattie cardiovascolari e metaboliche, con un netto guadagno in termini di aspettativa della vita e di qualità di vita.

Diventa quindi importante trasmettere al paziente con problemi di eccesso di peso che presenti anche una disfunzione erettile un messaggio chiaro ed improntato a favorire il superamento della ritrosia di cui si è detto sopra, in modo che trovi, da solo o aiutato dalla sua partner, il modo di parlare dell'argomento con il proprio medico. E proprio con questo scopo è nato questo opuscoletto, nel quale l'autore - dopo aver brevemente analizzato quali possono essere i rapporti fra eccesso di peso e disfunzione erettile - cerca di fornire al lettore una serie di informazioni semplici e facilmente recepibili che lo possano aiutare a modificare quegli stili di vita che molto spesso sono alla base dell'eccesso di peso stesso e la cui correzione può avere anche effetti positivi sulla sfera sessuale, migliorando la sua performance possano rappresentare potente concausa di
disfunzione erettile nel soggetto diabetico. Ovviamente, non si conoscono ancora a fondo i meccanismi del danno esplicato dal diabete sulla capacità eretti­le e gli sforzi imponenti della ricerca fisiopatologica e farma­cologica sono la prova dell'interesse che tale problema sta riscuotendo nella comunità scientifica internazionale.

L'eccesso di peso, nella quasi totalità dei casi, è una condizione cronica (curabile, ma non guaribile) e, come tale, richiede un trattamento di lunga durata che non può prescindere dalla modifica di quei comportamenti che molto spesso contribuiscono alla sua insorgenza.

  Prof. Luigi Chiappetta - Privacy - Informativa utilizzo cookie © Copyright 2010  

  W3G artemedia